Acne e luoghi comuni: cibo spazzatura

Uno dei luoghi comuni più diffusi riguardo all’acne consiste nel considerare il “cibo spazzatura” uno degli indiziati speciali di questa malattia della pelle: cioccolata, snacks, patatine e cibi da fast food, infatti, sarebbero controproducenti in chi soffre di brufoli e punti neri ed il loro uso e consumo non farebbe che aumentarne la presenza.

Riguardo l’influenza di determinati alimenti sull’acne, in realtà si è discusso tanto, senza riuscire, ancora oggi, a determinare un “giusto e sbagliato” o a chiarire una volta per tutte la questione.

Ad ogni modo, che il cioccolato sia poco salutare – se consumato in grandi quantità ed in maniera frequente – rimane tutt’altro che un luogo comune, e la sua assunzione, insieme ad altri cibi spazzatura, può aumentare il problema dell’acne.

Recentemente sono stati portati avanti alcuni studi da parte di un team di ricercatori americani della Duke University, il quale ha analizzato gli effetti di 3 diversi tipi di diete: la prima è una dieta a base di soli grassi; la seconda rappresenta la corretta alimentazione per eccellenza, equilibrata e bilanciata; la terza, una dieta che prevede solo snacks e cibi da fast food.

A causare gli squilibri maggiori – con problemi di salute anche abbastanza importanti, oltre alla presenza di acne – è stata proprio la dieta a base di cibo spazzatura.

Forse sarà un luogo comune, ma sicuramente il nostro corpo non trae alcun giovamento da un’alimentazione scorretta e poco salutare, ed il problema dell’acne non può che aumentare esponenzialmente.

Ti è piaciuto l'articolo? Lascia un commento qui sotto

Lascia un commento

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi