L’acne esogena e le sue sottocategorie

Nella classificazione relativa alle diverse tipologie di acne bisogna soffermarsi in principal modo sull’acne cosiddetta esogena.
L’acne esogena è una tra le malattie della pelle più conosciute e più comuni che colpiscono in particolar modo i giovani e le persone di pelle chiara: di essa ricordiamo l’acne di Maiorca, l’acne meccanica, l’acne iatrogena, l’acne cosmetica e la pseudo acne.
L’acne di Maiorca, così chiamata perché è particolarmente frequente nel periodo estivo – motivo per cui essa viene anche detta “acne aestivalis” – colpisce principalmente gli individui di pelle chiara, durante la stagione estiva, e viene sostanzialmente scatenata da una esposizione improvvisa e repentina ai raggi UVA: secondo la cosiddetta teoria dell’hardening, esporsi gradualmente a questi raggi o comunque al sole può migliorare la situazione. Per combattere questo tipo di acne sono state effettuate diverse terapie, alcune delle quali – ovvero le terapie a base di tetracicline per via orale – si sono rivelate del tutto inefficaci, mentre le terapie locali a base di benzoilperossido o tretinoina – o ancora, i fototest – hanno mostrato un’efficacia non costante.
L’acne meccanica è invece una dermatosi che si presenta in maniera parecchio simile all’acne dovuta a ripetuti traumatismi locali, dovuti per esempio all’uso di particolari indumenti od attrezzature, come zaini e fibbie delle cinture, mentre l’acne iatrogena è una forma di acne volgare che viene quasi sempre provocata dall’assunzione di alcuni farmaci, tra i quali barbiturici, androgeni, corticosteroidi, alcuni antidepressivi, e vitamina B12.
Altri tipi di acne associabili a quella esogena sono, come più sopra citato, l’acne cosmetica – ovvero una manifestazione acneica dovuta all’uso di cosmetici o altre preparazioni per uso topico contenenti principi comedogenici, come gli oli minerali e la lanolina – e la pseudo acne, così chiamata per via del fatto che nonostante si presenti in maniera del tutto simile alla malattia della pelle su citata, non può catalogarsi come “acne” in quanto assolutamente priva di manifestazioni riguardanti la presenza del comedone.

Ti è piaciuto l'articolo? Lascia un commento qui sotto

Lascia un commento

Top