Acne e i rimedi naturali

La maggior parte delle persone che soffrono di acne spendono molti soldi per comprare prodotti per il trattamento dell’acne. La verità è che la maggior parte di questi prodotti contengono molte sostanze chimiche che possono realmente aiutare la guarigione dell’acne, ma nello stesso tempo, alcune, potrebbero provocare l’irritazione della pelle. Infatti, questi prodotti contengono molti ingredienti e non è difficile essere intolleranti almeno ad uno di questi, causando maggiori problemi.

La maggior parte dei prodotti in vendita per curare l’acne sono molto costosi e non sempre possono essere la soluzione più adatta, ed è proprio per questi motivi che molto spesso è consigliato utilizzare prodotti o soluzioni casalinghe più economiche e molto semplici da applicare.
Qui di seguito alcuni esempi:
-Il bicarbonato di sodio è un ingrediente di cucina a basso costo e che molte persone hanno già nelle proprie case, e può essere utilizzato per smacchiare le macchie della pelle e per esfoliare la pelle, eliminando le cellule morte che potrebbero ostruire i pori e causare l’acne.
Per utilizzare il bicarbonato sarà necessario mescolarlo con un po’ di acqua per formare una pasta, poi applicarla sul viso e massaggiare delicatamente per 15/20 secondi. Risciacquare abbondantemente e tamponare leggermente con un asciugamano pulito.
-L’aceto di mele può essere molto utile per schiarire le macchie causate dall’ l’acne. Inoltre, uccide i batteri presenti sulla pelle, ristabilisce il ph ed assorbe l’unto in eccesso che si trova sulla pelle.
Bisogna applicate in dose di otto parti di acqua e una parte di aceto con un batuffolo di cotone sulla pelle pulita e asciutta e lasciare agire. Per un trattamento più potente si può usare una soluzione più forte con una parte di aceto su due o tre di acqua, applicare direttamente sulla pelle e risciacquare entro dieci minuti.
-Il succo di limone o di lime può essere sostituito all’aceto. Questi succhi sono molto ricchi di acido citrico che aiuta ad esfoliare la pelle, arrestare la crescita delle macchie causate dall’acne, e ne evita la formazione.
-L’albume d’uovo è ricco di proteine e perciò può essere utilizzato come una maschera per curare e rigenerare la pelle. Può anche aiutare ad assorbire l’olio in eccesso della pelle.
Bisognerà rompere un uovo ed eliminare il tuorlo poiché è necessario utilizzare solo l’albume. Sbattere l’albume, applicarlo direttamente sul viso. Far riposare per quindici minuti, e poi sciacquare.
-La farina d’avena, per quanto possa sembrare strano, può essere utilizzata per assorbire l’olio indesiderato sulla pelle ed eliminare le impurità che si trovano in profondità della pelle stessa. Per poterla utilizzare bisognerà cuocere alcuni fiocchi d’avena in un po’ d’acqua, lasciarli raffreddare, e poi strofinare sulla pelle pulita. Lasciare riposare come fosse una maschera, e poi risciacquare. Per avere qualche risultato è consigliato utilizzare questa maschera regolarmente.
-L’olio di tea tree è un olio naturale antisettico comune che si può acquistare tranquillamente in erboristeria o in drogheria. E’ possibile applicare l’olio direttamente sulla pelle colpita dall’acne per poter uccidere i batteri, se invece si vuole utilizzare sul viso intero sarà necessario mescolarlo con dell’altro olio come quello di jojoba.
-L’acido pantotenico o vitamina B5 può essere assunto in grandi quantità a vantaggio della riduzione dell’acne. La vitamina B5 aiuta l’organismo a metabolizzare i grassi, che altrimenti poi verrebbero trasformato in sebo (olio), ed espulsi attraverso la pelle causando l’acne.
Assumere piccole quantità di vitamina B5 non aiuta e perciò deve essere assunta più volte al giorno. Infatti , sarà necessario assumerne 2,5 grammi di acido pantotenico (la forma in polvere è molto più facile da prendere), per 4 volte al giorno, per un totale di 10 grammi al giorno.
-L’aloe Vera è stata utilizzata per molti anni nelle cucine per curare le ustioni. Un altro vantaggio dell’aloe vera è quella di dissolvere le macchie ed evitarne la formazione.
Queste sono solo alcuni esempi di come si può provare a curare l’acne utilizzando prodotti naturali, economici e di facile utilizzo.
A questo punto si può anche provare a trattare l’acne dall’interno sempre evitando trattamenti chimici, ma utilizzando quelli naturali.
In molti casi, l’acne è prodotta da un problema all’apparato digerente e perciò sarà necessario assumere alimenti che lo aiutino nel suo lavoro.
Ad esempio i cetriolo, le carote, il lievito di birra, il carbone attivo in pillole, ed il limone sono tutti prodotti in grado di aiutare il sistema digestivo a svolgere le regolari funzione. Inoltre, poiché il sistema digestivo è strettamente collegato alla salute della pelle si dovrebbe fare il possibile per seguire una dieta adatta.

Ti è piaciuto l'articolo? Lascia un commento qui sotto

Lascia un commento

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi